A Montebelluna, Riese Pio X e Castelfranco Veneto la mostra Lo Sguardo degli invisibili – viaggio in tre tappe per raccontare “il popolo della discarica” di Maputo, Mozambico

Lo Sguardo degli invisibili – viaggio in tre tappe per raccontare “il popolo della discarica” di Maputo, Mozambico
Tra Montebelluna, Riese Pio X e Castelfranco Veneto la mostra fotografica itinerante
settembre – novembre 2019

Tre mostre, un unico racconto: quello del popolo della Lixeira, la discarica di Maputo, capitale del Mozambico, visto ed interpretato attraverso lo sguardo disincantato dei suoi stessi abitanti. Storie di vita che diventano scatti carichi di emozioni e significati e che compongono il percorso fotografico Lo Sguardo degli invisibili: tre mostre in una-una mostra in tre, organizzate tra settembre e novembre a Montebelluna, Riese Pio X e Castelfranco Veneto da Moffe – Monnezza Film Festival, Associazione Arianova, Associazione Basilicata-Mozambico di Matera ed il loro progetto A Mundzuku Ka Hina, Associazione Levi Alumni e Combinazioni Festival con la collaborazione di Collettivo Fotosocial, Fare Rete, I Care Idee con l’Africa Onlus, NATs per… Onlus e AVI Onlus – Associazione Volontariato Insieme.

Il progetto
Dopo vari appuntamenti organizzati in tutta Italia ed Europa, arriva anche in provincia di Treviso la mostra fotografica che racconta il progetto A Mundzuku Ka Hina; attivo dal 2008 e con il sostegno dell’Associazione Basilicata-Mozambico di Matera, A Mundzuku Ka Hina è laboratorio di fotografia e comunicazione visiva che coinvolge gli abitanti dell’immensa Lixeira, la discarica di Maputo, capitale del Mozambico; un laboratorio che, prima di tutto, è un percorso di formazione professionale rivolto ai giovani che si procurano la sopravvivenza nella grande discarica di Maputo, orfani, bambini di strada e che unisce momenti di produzione culturale, sperimentazione pedagogica, confronto umanistico a processi formativi compartecipati volti all’acquisizione di competenze informatiche e professionali.

Oltre 150 le foto che compongono questo percorso in tre esposizioni e che raccontano la Lixeira e le vite dei suoi tanti abitanti: immagini cariche di emozione, intense espressioni d’arte che si nascondono anche nella più estrema delle condizioni umane. Scatti diretti e che scuotono, capaci di restituire le stesse emozioni esplorate dai ragazzi e dalle ragazze durante i tanti progetti e che vanno oltre il consueto pietismo con cui siamo abituati  a vedere e descrivere la realtà Africana.

Una mostra articolata in tre tappe, aperte da tre eventi speciali, tra reading, dibattiti ed occasioni di confronto legati ai temi dell’educazione, della fotografia e della cooperazione.

Lo Sguardo degli Invisibili – Foyer Biblioteca Comunale di Montebelluna
Dal 7 settembre al 5 ottobre 2019
Ad aprire il percorso la mostra “Lo Sguardo degli Invisibili”: dal 7 settembre al 5 ottobre presso il foyer della Biblioteca Comunale di Montebelluna. Sabato 7 settembre alle ore 17.30 l’evento di apertura con la presentazione del progetto A Mundzuku Ka Hina a cura di Daniele Testa di Basilicata Mozambico ed il reading con Giuliana Calesso e Daniele Durante delle poesie scritte dai ragazzi coinvolti nel progetto di Maputo.

Samito Figlio della Lixeira/Obiettivo Creativo – Barchessa Villa Eger a Riese Pio X
Dal 28 settembre al 20 ottobre
Presso la sala mostra di Barchessa Villa Eger a Riese Pio X, dal 28 settembre al 20 ottobre, il secondo tassello con la mostra “Samito Figlio della Lixeira” a cui si aggiunge l’esposizione dedicata al progetto “Obiettivo Creativo”, laboratorio permanente di fotografia con i ragazzi di strada del Paraguay e seguito da Nats Per… Onlus.
Durante il periodo dell’esposizione di Riese Pio X verrà organizzata la serata di presentazione dei progetti della trevigiana di Nats Per… Onlus, realtà associativa di volontariato e cooperazione internazionale che, dal 2000, sostiene i movimenti dei bambini lavoratori e di strada, principalmente in America Latina.

Il popolo della Lixeira – Spazio Zephiro di Castelfranco Veneto
Dal 12 ottobre al 3 novembre
A concludere il percorso in tre anni la terza esposizione: dal 12 ottobre al 3 novembre presso lo Spazio Zephiro di Castelfranco Veneto la mostra “Il popolo della Lixeira”. Durante il periodo dell’esposizione sarà organizzata la conferenza “Fotografica ed Educazione. Esperienze in contesti scolastici ed extrascolastici” presentata da Collettivo Fotosocial con Dario Antonini, Almudena Gonzalez Valenzuela e Francesca Loprieno.

Ingresso libero con offerta responsabile; le offerte raccolte andranno a sostegno delle attività del laboratorio A Mundzuku Ka Hina.
Informazioni mostra Montebelluna: 347.8611699
Informazioni mostre Riese Pio X e Castelfranco Veneto: 345.9465884

Iniziativa organizzata da:
Moffe – Monnezza Film Festival – organizzato da Associazione Arianova, è festival documentaristico ed itinerante dedicato alla natura, all’ecologia e ai nuovi stili di vita più sostenibili ed inclusivi.
Associazione Arianova – associazione attiva principalmente nel territorio di Pederobba e nei vicini comuni; sempre attenta alla tutela dell’ambiente locale, della salute dei cittadini.
Associazione Basilicata Mozambico – Associazione di Matera promotrice del progetto A Mundzuku Ka Hina, scuola- laboratorio indirizzata ai giovani del Bairro di Hulene che si procurano la sopravvivenza nella grande discarica della città.
Associazione Levi Alumni – associazione di ex allievi e ex docenti del Liceo Primo Levi di Montebelluna nata con la volontà di creare eventi culturali e di animazione sociale, momenti di dibattito ed incontro.
Combinazioni Festival – giunto alla sua quinta edizione, CombinAzioni Festival è organizzato dall’associazione Levi Alumni nel territorio montebellunese per arricchire e far crescere la comunità attraverso il confronto e il coinvolgimento.

In collaborazione con:
Collettivo Fotosocial – Collettivo di fotografi impegnato attivamente in progetti di fotografia sociale e di narrazione visiva ideati con l’intento di produrre un cambiamento positivo nella società.
I Care Idee con l’Africa Onlus – l’organizzazione di volontariato persegue finalità di solidarietà sociale con l’obiettivo di valorizzazione e assistenza alla persona e alla famiglia come nucleo fondante della società; sostiene anche progetti di cooperazione decentrata allo sviluppo in Africa e iniziative a livello provinciale e territoriale per la promozione dell’associazionismo tra i cittadini immigrati.
NATs per… Onlus – organizzazione di Treviso che, dal 2000, sostiene e collaborare con i movimenti dei bambini lavoratori e di strada, principalmente in America Latina.
AVI Onlus – Associazione Volontariato Insieme – dal 1987 opera con risorse economiche e volontari sviluppando piccoli e medi progetti di cooperazione internazionale, soprattutto a sostegno delle missioni africane.

Evento sostenuto da Fare Rete per dare opportunità ai più deboli – DGR nr 814 08/06/2018 cofinanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Con in patrocinio di Comune di Montebelluna e Comune di Riese Pio X.
Con il contributo di Banca della Marca e Coop Alleanza 3.0.



I commenti sono chiusi.